Scuola elementare G. Falcone – Santa Maria la Fossa (CE)

  • Scuola elementare G. Falcone – Santa Maria la Fossa (CE)

Descrizione

L’intervento di “adeguamento funzionale di ristrutturazione e manutenzione straordinaria” è stato condotto su un complesso scolastico sito nel Comune di SANTA MARIA LA FOSSA (CE), in particolare l’oggetto di intervento proposto sarà l’edificio individuato come CORPO A, adibito a scuola elementare e media, il quale si sviluppa con forma pressoché rettangolare su due livelli. Al piano terra e al piano primo sono ubicate le aule, disposte longitudinalmente collegate da un corridoio. L’edificio è dotato di servizi igienici dimensionati in base alle utenze che lo frequentano. La struttura portante è in muratura di tufo, gli infissi sono in metallo a vetro singolo e la copertura a doppia falda coibentata con massetto di argilla espanso.

Titolo del progetto
Lavori di “Adeguamento funzionale di ristrutturazione e manutenzione straordinaria della scuola elementare G. Falcone”
Attività eseguite

Progettazione esecutiva post-gara
Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione

Importo categorie

E. 21 – 791.372,00 €
S.03 – 213.788,00 €
IA.01 – 38.652,00 €
IA.02 – 84.333,00 €
IA.03 – 125.575,00 €

Importo lavori
1.253.720,00 €
Commitente
Ditta Fabiana Costruzioni S.R.L.
Località
Comune di Santa Maria la Fossa (CE)
Stato delle opere
Ultimate
Periodo esecuzione
25.01.2016 – 15.02.2017
Progettista
Ing. Francesco Colarullo

Sezione Architettonica

Il CORPO A è costituito da due livelli: con una superficie utile di circa 533 m2 a piano e per una complessiva di circa 1066 m2. Le soluzioni proposte mirano a riqualificare l’involucro edilizio usando materiali altamente innovativi e alla sostituzione degli impianti con sistemi ad elevata efficienza di conversione dell’energia primaria. Gli interventi di progetto posto a base di gara sono rivolti all’adeguamento strutturale dell’edificio, alla riqualificazione energetica, al superamento delle barriere architettoniche e alla sistemazione delle aree esterne per migliorare l’attrattività dell’istituto scolastico. Essi si possono così elencare sinteticamente:

  • Interventi per l’adeguamento strutturale dell’edificio prevedono: la sostituzione della copertura, del solaio di sottotetto e del corpo w.c. del piano terra e piano primo e del consolidamento del solaio del piano primo. Inoltre sono previsti interventi di ripristino dei cordoli e della scala.
  • Interventi per il risparmio energetico prevedono: l’isolamento del tetto di copertura, la tinteggiatura delle pareti interne ed esterne e la sostituzione degli infissi.
  • Interventi per garantire l’accessibilità e la fruibilità dell’edificio scolastico prevedono: la realizzazione dei bagni per disabili e la realizzazione di un ascensore;
  • Interventi per migliorare l’attrattività dell’istituto prevedono: la sistemazione dell’area a verde e del parcheggio.

Sezione Strutturale

La progettazione relativa agli interventi strutturali ha riguardato i seguenti aspetti:

  • Il Recupero del solaio del sottotetto (II° impalcato): tale aspetto progettuale scaturisce dalla necessità di ridurre il carico totale sulla struttura.
  • L’Iniezione di miscele leganti a bassa pressione e nella ristilatura dei giunti, per le pareti perimetrali (laddove opportuno) di alcune zone localizzate;
  • Il Placcaggio con intonaco armato, per le pareti perimetrali (laddove opportuno)
  • L’Applicazione di tessuti in FRP, su sottostante strato di malta pozzolanica secondo una metodologia tipo Ruredil X-Mesh C10/M25, per le pareti perimetrali (laddove opportuno)
  • La Verifica dei cantonali, verifica delle piatta-bande e dei setti murari con eventuale rinforzo.

Sezione Impiantistica

Per quanto riguarda le soluzioni impiantistiche sono stati realizzati:

  • il pavimento radiante: con pannelli radianti a bassa temperatura, per il piano terra ed il piano primo per una superficie totale di circa 772 mq.
  • la centrale termica: con caldaie in cascata a condensazione ai fini della riduzione del consumo energetico mediante:
  • L’installazione di N.2 gruppi termici a condensazione, ai fini della riduzione del consumo energetico poste in cascata, della RIELLO SPA tipo Condexa Pro, a basse emissioni inquinanti, di potenza complessiva pari a P(foc)=15-135kw.
  • L’installazione di un sistema di apparecchiature di protezione e controllo dei gruppi termici (vasi di espansione, valvole di sicurezza, pressostati, etc) necessari per la denuncia dell’impianto agli organi competenti INAIL.

Category: Ristrutturazioni

Share:

0 comments

Write a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci − 1 =